MIELE DELLA VAL D’OSSOLA

MIELE DELLA VAL D’OSSOLA

Tra i prodotti tipici della Val d’Ossola il miele riveste senza dubbio un ruolo molto importante; quello più caratteristico di questa porzione alpina è il Millefiori, sia di media altitudine sia delle più alte quote (tra i 500 e 700 metri). Il bouquet di fiori è particolarmente fruttato poiché la raccolta del nettare la si pratica dalla primavera fino all’estate, con una gamma ben assortita di fiori, piante e arbusti montani. Questo miele viene spesso abbinato a formaggi stagionati ma anche usato per le torte locali come sostituto dello zucchero o come guarnizione per cucinare carni grasse e selvaggina.

Un altro miele molto tipico è quello di Tiglio, dal colore chiaro ambra che col tempo si scurisce in color nocciola. Al gusto restituisce un sapore fresco, dolce, aromatico, che ricorda le erbe di montagna e la menta. Il miele di tiglio se abbinato ad acqua, succo di limone o lime, un pizzico di sale, foglie di menta, crea un aperitivo fresco, che può eventualmente essere corroborato da un po’ di gin.

Tra i prodotti tipici della Val d’Ossola il miele riveste senza dubbio un ruolo molto importante; quello più caratteristico di questa porzione alpina è il Millefiori, sia di media altitudine sia delle più alte quote (tra i 500 e 700 metri). Il bouquet di fiori è particolarmente fruttato poiché la raccolta del nettare la si pratica dalla primavera fino all’estate, con una gamma ben assortita di fiori, piante e arbusti montani. Questo miele viene spesso abbinato a formaggi stagionati ma anche usato per le torte locali come sostituto dello zucchero o come guarnizione per cucinare carni grasse e selvaggina.

Un altro miele molto tipico è quello di Tiglio, dal colore chiaro ambra che col tempo si scurisce in color nocciola. Al gusto restituisce un sapore fresco, dolce, aromatico, che ricorda le erbe di montagna e la menta. Il miele di tiglio se abbinato ad acqua, succo di limone o lime, un pizzico di sale, foglie di menta, crea un aperitivo fresco, che può eventualmente essere corroborato da un po’ di gin.

Troviamo anche il miele di Melata di colore marrone scuro, ha un gusto generalmente meno dolce rispetto a quello di altri mieli, che può ricordare la corteccia o il caramello. Per la sua nota salata, acida e vegetale si presta particolarmente per l’uso in cucina, per esempio come componente di condimenti.

No Comments

Post A Comment